6.58. Udev-056

Il pacchetto Udev contiene programmi per la creazione dinamica di nodi di dispositivo.

Tempo approssimativo di costruzione: 0.1 SBU
Spazio su disco richiesto: 6.7 MB
L'installazione dipende da: Coreutils e Make

6.58.1. Installazione di Udev

Compilare il pacchetto:

make udevdir=/dev
udevdir=/dev

Questo dice a udev in quale directory creare i nodi di dispositivo.

Per testare i risultati digitare: make test.

Installare il pacchetto:

make DESTDIR=/ udevdir=/dev install

Significato dell'opzione di make:

DESTDIR=/

Questo impedisce al processo di costruzione di Udev di uccidere qualunque processo udevd che dovesse funzionare sul sistema host.

La configurazione di default Udev è ben lontana dell'ideale, così qui si installano file di configurazione modificati:

cp -v ../udev-config-4.rules /etc/udev/rules.d/25-lfs.rules

Eseguire il programma udevstart per creare il proprio insieme di nodi di dispositivo.

/sbin/udevstart

6.58.2. Contenuti di Udev

Programmi installati: udev, udevd, udevsend, udevstart, udevinfo e udevtest
Directory installata: /etc/udev

Brevi descrizioni

udev

È usato per creare nodi di dispositivo in /dev o per rinominare interfacce di rete (non in LFS) in risposta ad eventi hotplug

udevd

È un demone che riordina gli eventi hotplug prima di sottometterli a udev, evitando così diverse race condition

udevsend

È usato per recapitare gli eventi hotplug a udevd

udevstart

Crea nodi di dispositivo in /dev che corrispondono a driver compilati direttamente nel kernel. Esegue questo lavoro simulando eventi hotplug presumibilmente scartati dal kernel prima dell'invocazione di questo programma (es. perché il file system root non è stato montato) e sottomettendo questi eventi hotplug sintetici a udev

udevinfo

Permette agli utenti di interrogare il database udev per informazioni su qualunque dispositivo attualmente presente nel sistema. Fornisce anche un sistema per interrogare qualunque dispositivo nell'albero sysfs per aiutare la creazione delle regole udev

udevtest

Simula un'esecuzione di udev per il dispositivo specificato, e stampa il nome del nodo che il vero udev avrebbe creato, o (non in LFS) il nome dell'interfaccia di rete rinominata

/etc/udev

Contiene i file di configurazione di udev, permessi dei dispositivi, e regole per il naming dei dispositivi