PLUTO ReFUN

Come lavoriamo

L'importante per un laboratorio ReFUN è seguire alcuni principi base, chiamati criteri perchè l'attività sia considerata in linea con i principi sia del recupero storico sia del software libero. Dal punto di vista tecnico questo è il modo 'standard' in cui operiamo di solito e con il quale ci siamo trovati bene.

Chi e dove siamo, e cosa abbiamo fatto fino ad ora

Il progetto ReFUN è distribuito sul territorio in vari laboratori, che possono essere composti anche da singole persone che contribuiscono con i loro 'recuperi' o da gruppi organizzati e attrezzati, anche costituiti in associazione.
È attiva una mailing list: pluto-refun@lists.pluto.it che è possibile utilizzare per scambiare messaggi pertinenti ai temi del progetto.
In questa pagina troverete l'elenco (non sempre aggiornato) delle macchine recuperate dal gruppo ReFUN di Padova, dal quale è partita l'iniziativa, e le loro caratteristiche.
Se siete incuriositi dai nomi scelti per le macchine, significa che non avete ancora letto "la guida" ovvero la trilogia in cinque volumi di Douglas Adams chiamata "La guida galattica per autostoppisti": leggetela, e vi sentirete garbazzosi come un materasso su sconquiglioso zeta e, se siete depressi come marvin, l'androide paranoide, ogni pensiero negativo fuggirà come fareste davanti a un Vogon. E soprattutto: Don't panic

precedente |  1 |  2 |  3 |  4 | 5 |  seguente |  tutte